La cooperativa progetta e gestisce servizi residenziali denominati “comunità alloggio per persone con disabilità”. Sono servizi che accolgono persone adulte con disabilità prive di nucleo famigliare o per le quali sia impossibilitata la permanenza nel nucleo familiare sia temporaneamente o permanentemente, (Legge 22 per autorizzazione ed accreditamento) per persone maggiorenni in situazione di disabilità, con nulla o limitata autonomia e non richiedenti interventi sanitari continuativi, nelle forme di accoglienze programmate sia a tempo indeterminato o temporaneo, accoglienze a ore.
Le comunità operano in applicazione del regolamento per i servizi residenziali ULSS6 approvato nel dicembre 2007, prevedono un’apertura continuativa di 365 giorni per 24 ore al giorno.

Gli indicatori di qualità

La cooperativa garantisce lo svolgimento delle sotto indicate funzioni:

  • fornire una risposta abitativa e soddisfare i bisogni primari della persona in contesto di gruppo;
  • assicurare il mantenimento e il potenziamento di abilità di autonomia personale, relazionale, domestica, sociale esterna;
  • assicurare interventi particolari in relazione a comportamenti problematici;
  • famiglie e operatori del servizio verificano e modificano annualmente il PEI, se del caso, in collaborazione con gli operatori distrettuali. Nel caso vi sia necessità di riformularlo negli obiettivi generali rispetto al progetto globale di intervento, il progetto viene ridiscusso con gli operatori del Distretto socio-sanitario;
  • assicurare il rapporto con i Centri Diurni o con altre realtà educative e lavorative frequentate dalle persone con disabilità;
  • programmare, con il supporto del Distretto socio-sanitario, il reinserimento delle persone con disabilità in famiglia se possibile.